Giustizia, Pace, Integrità del Creato
Giustizia, Pace, Integrità del Creato
Giustizia, Pace, Integrità<br /> del Creato
Giustizia, Pace, Integrità del Creato
Giustizia, Pace, Integrità del Creato

Ufficio del Finanziamento per lo sviluppo

VIVAT International - New York 20.09.2018 Daniel LeBlanc OMI Traduzione di: Jpic-jp.org

In questa sezione della nostra Newsletter abbiamo già presentato 5 principali organismi del sistema dell'ONU: l'Assemblea generale, il Consiglio di sicurezza, il Consiglio economico e sociale (ECOSOC), il Consiglio di Amministrazione, la Corte internazionale di giustizia (ICJ). Come parte dell'ECOSOC, l'ufficio del finanziamento per lo sviluppo sta diventando uno strumento essenziale per raggiungere gli obiettivi di uno sviluppo sostenibile.

L'impegno per il finanziare lo sviluppo (nella sigla inglese FfD) è iniziato formalmente con la conferenza dell'ONU a Monterrey, in Messico, nel 2002. Fu allora che i governi dei paesi sviluppati si impegnarono a sostenere lo sviluppo nei paesi più poveri, specialmente di quelli meno sviluppati, di quelli senza sbocco sul mare e dei piccoli stati-isola ancora in via di sviluppo. Ulteriori progressi in questo senso si sono fatti con le conferenze tenutesi nel 2008 a Doha, Qatar, e nel 2015 ad Addis Abeba, Etiopia. Per raggiungere questi obiettivi, fu creato, il 24 gennaio 2003, l'Ufficio del finanziamento per lo sviluppo (nella sigla inglese FfDO) all'interno del Dipartimento degli affari economici e sociali (DESA) del Segretariato dell'ONU (risoluzione dell'Assemblea generale n. 57/273).

La missione principale di quest'Ufficio è promuovere e sostenere in modo integrato, trasversale e olistico il processo di continuità del FfD. A tal fine, il FfDO funge da organismo centrale nel Segretariato dell'ONU per dar seguito nel suo insieme alle risoluzioni delle conferenze e vertici menzionati, fornire l'appoggio di segreteria necessario al processo intergovernativo incaricato di far seguire le Conferenze e coordinare le azioni che si hanno a tutti i livelli nel rispondere al FfD.

Il FfDO lavora in stretta collaborazione con le segreterie dei principali attori istituzionali del FfD, ovvero la Banca Mondiale (WB), il Fondo Monetario Internazionale (FMI), l'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC), la Conferenza dell'ONU sul commercio e lo sviluppo (UNCTAS) e il Programma di sviluppo dell'ONU (UNDP). Con modalità innovative e partecipative da seguito alle disposizioni di coordinamento utilizzate nei preparativi della conferenza di Monterrey e nelle successive conferenze e vertici del FfD.

ONG presenti all'ONU che si interessano del finanziamento per lo sviluppo

Fin dall'inizio, ancora prima che esistesse l'ufficio del finanziamento per lo sviluppo, molte persone, uomini e donne, profondamente preoccupati per lo stato dei poveri del mondo, iniziarono a pensare come avviare un processo che permettesse di raggiungere gli Obiettivi del Millennio per lo Sviluppo (MDG), come erano chiamati allora, nel periodo cha andava dal 2000 al 2015. Dopo il 2015, è iniziato un processo completamente nuovo perché molti degli obiettivi originali sono stati raggiunti anche se solo in parte, e ora si sono stabiliti gli Obiettivi di uno sviluppo sostenibile che si spera saranno raggiunti entro il 2030.

VIVAT International, in rappresentanza di tutte le sue Congregazioni membri, ha partecipato attivamente al comitato delle ONG sul finanziamento per lo sviluppo (FfD) sin dal suo inizio ufficiale nel 2004. Per evitare confusione, va immediatamente ricordato che l'ufficio del finanziamento per lo sviluppo (FfDO) ha recentemente cambiato nome ed ora si chiama nella sigla inglese FfSDO, cioé Financing for Sustainable Development Office (Ufficio del finanziamento per uno sviluppo sostenibile).

Fin dall'inizio, il Comitato delle ONG ha avuto un rapporto molto stretto e armonioso con la FfDO. Questo è stato il primo caso all'ONU, nel senso che, per la prima volta, fin dall'inizio del processo, la società civile (sia le ONG che gli attori del settore privato) è stata riconosciuta come parte integrante in tutte le riunioni, sessioni, discussioni e negoziati, insieme ai rappresentanti del governo e delle agenzie dell'ONU. Questo, naturalmente, significa che VIVAT sta lavorando e lavorerà con tutte queste istituzioni.

Il nostro interesse, come VIVAT I., è fare tutto il possibile per promuovere misure che favoriscano i poveri ed evitino ulteriori danni arrecati agli stessi a causa di decisioni sbagliate o negative che i paesi potrebbero prendere. Alla fine, è importante dire che ci sono stati dei risultati positivi, come per esempio che oggi le persone che vivono in estrema povertà nel nostro mondo sono la metà rispetto al 2000.

C'è ancora molta strada da fare, ma è un fattore positivo verso un futuro migliore, il forum ECOSOC sul finanziamento per lo sviluppo (FfD Forum o FfSDO Forum). Questo forum, con  una partecipazione universale, è incaricato di rivedere l'Agenda di attuazione della Conferenza di Addis Abeba, le altre decisioni sul finanziamento per lo sviluppo e le modalità di attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG). L'ultimo incontro del Forum ECOSOC sul finanziamento per lo sviluppo si è tenuto a New York dal 23 al 26 aprile 2018. L'evento di quattro giorni è stata una straordinaria riunione ad alto livello con la presenza di istituzioni come la Bretton Woods, l'OMC e l'UNCTAD, con tavole rotonde ministeriali, dibattiti in assemblea generale, discussioni tematiche su come attuare l'Agenda di Addis Abeba e le altre decisioni del FfD, e un dialogo con le parti interessate. È di grande interesse dare un'occhiata agli Obiettivi di uno sviluppo sostenibile dell'ONU, ai Documenti del FfD agli eventi programmati del FfSDO anche se purtroppo tutto il materiale è in diverse lingue ma non in italiano. Per l'italiano vedere L'Agenda globale dell'ONU sullo sviluppo sostenibile

Lascia un commento