Giustizia, Pace, Integrità del Creato
Giustizia, Pace, Integrità del Creato
Giustizia, Pace, Integrità<br /> del Creato
Giustizia, Pace, Integrità del Creato
Giustizia, Pace, Integrità del Creato

Ogni 11 minuti, una donna o una ragazza viene uccisa da un familiare

IPS Vienna 26.11.2021 Corrispondente IPS Tradotto da: jpic-jp.org

In tutto il mondo, nel 2020, sono state uccise 81.000 donne e ragazze e 47.000 (58%) sono state uccise da un partner intimo o da un familiare, una ogni 11 minuti, secondo un report del 26 novembre 2021 divulgato dall'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC).

 

 

"Sebbene otto vittime di omicidio su 10 siano uomini o ragazzi, le donne e le ragazze sono le principali vittime di violenza domestica in tutte le parti del mondo", ha osservato il direttore esecutivo dell'UNODC Ghada Waly. Sei omicidi su 10 da parte di partner intimi o altri membri della famiglia hanno una donna o una ragazza come vittima.

La ricerca dell'UNODC "mostra che la situazione non è migliorata nell'ultimo decennio, anche in luoghi in cui la violenza mortale, in generale, è diminuita. Sono necessarie azioni urgenti e specifiche per emancipare e proteggere donne e ragazze, prevenire la violenza di genere e salvare vite umane", ha affermato Waly.

Il report, uscito durante i 16 giorni della campagna internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, iniziata il 25 novembre, ha raccolto dati da 95 paesi sugli omicidi di donne e ragazze commessi da partner o parenti.

I dati mensili su donne e ragazze uccise da partner o parenti ricevuti da 14 paesi in diverse regioni del mondo mostrano un'elevata variabilità nelle tendenze tra i paesi nelle varie ondate di restrizioni alla mobilità legate al covid nel 2020.  Tuttavia, secondo l’analisi, i dati relativi all'impatto dei lockdown o dei confinamenti dovuti alla pandemia di covid-19, sugli omicidi di donne e ragazze per motivi di genere, rimangono irregolari e inconcludenti.

Tra il 2019 e il 2020, la media annuale di questi omicidi ha mostrato un leggero aumento sia in Europa che in America, con differenze nelle diverse regioni. Tuttavia, questi cambiamenti erano simili nelle dimensioni ai precedenti cambiamenti annuali registrati nell'ultimo decennio.

Il numero di omicidi di genere tra il 2019 e il 2020 è aumentato in Europa occidentale dell'11%, mentre un leggero aumento, del 5%, è stato registrato nell'Europa meridionale. In confronto, in Nord America i numeri sono aumentati dell'8%, in America Centrale del 3%, mentre i dati del Sud America mostrano un aumento del 5% con un leggero calo in Brasile.

Con una stima di 18.600 vittime, l'Asia è la regione con il maggior numero di vittime, seguita da 18.100 in Africa, 7.300 in America, 2.600 in Europa e 300 in Oceania. Mentre in termini relativi, guardando al numero di vittime per 100.000 donne, l'Africa è la regione con il più alto numero di vittime, con il 2,7 di donne e ragazze uccise da partner o qualcuno della loro famiglia, 1,6 in Oceania, 1,4 in America, 0,8 in Asia e 0,7 in Europa.

L'Europa orientale ha visto una notevole riduzione del 47% degli omicidi di donne fuori casa nell'ultimo decennio, mentre gli omicidi di donne da parte di partner o di altri membri della famiglia hanno mostrato una riduzione più modesta, del 15%, nello stesso periodo.

Tendenze simili ma meno marcate sono state registrate anche in Europa occidentale e sud America. In quest'ultima sottoregione, gli omicidi di donne fuori casa negli ultimi quattro anni sono scesi da circa 5.500 a circa 4.500, ma all'interno della casa continuano ad essere circa 3.000.

Questi dati "suggeriscono che gli sviluppi contestuali positivi e le politiche e gli interventi che hanno successo nel ridurre la violenza letale nella sfera pubblica potrebbero non essere sufficienti per ottenere le stesse riduzioni delle uccisioni di genere all'interno della famiglia", ha sottolineato il report.

L'UNODC ritiene che una protezione relativa più forte o ordini restrittivi più esigenti funzionino quando sono veloci, facili e accessibili e se fanno parte di un pacchetto più ampio per proteggere donne e ragazze, comprese le linee telefoniche di emergenza riservate e i paradisi domestici per chi soffre di violenza.

Insieme ai servizi per affrontare la violenza domestica, misure come il controllo delle armi, il divorzio e la giustizia penale accessibile devono funzionare, rispondendo alle esigenze delle vittime e dei sopravvissuti e inviando un chiaro messaggio alla società sulla gravità di tali crimini, conclude il report.

Vedi Every 11 minutes a woman or girl is murdered by a relative. Leggi anche, Violenza sulle donne: UNODC, nel 2020 un’uccisione ogni 11 minuti nel mondo e In Italia una donna uccisa ogni 72 ore: perchè è importante il 25 novembre

 

Lascia un commento

I commenti dai nostri lettori (1)

Dario 31.12.2021 Articolo interessante molto attuale specialmente in un mondo che dice di vivere nell emancipazione nell amore..